"Se il mare è azzurro...è anche merito della flotta gialla"

Montecarlo- Aprile 2016
Per festeggiare il primi 40 anni dell’accordo RAMOGE di prevenzione e lotta contro l’inquinamento dell’habitat marino, il 26 e 27 Aprile a Montecarlo, si è tenuta la consueta esercitazione RaMoGePol 2016 che, ogni due anni, vede coinvolti i mezzi antinquinamento dei tre Paesi firmatari, impegnati nel fronteggiare un finto inquinamento in mare, grazie all’intervento di mezzi aeronautici dei tre paesi che hanno siglato l’Accordo, ovvero Francia, Italia e Principato di Monaco. Per l’Italia, ha partecipato l’unità navale Castalia in convenzione con il Ministero dell’Ambiente IEVOLI SHUTTLE, la Movedetta d’altura CP 288 della Capitaneria di porto di Genova e la Nave “Ubaldo DICIOTTI CP 941” della VIª Squadriglia Guardia Costiera di Messina, entrambe provenienti da un lunga missione di oltre due mesi a Lampedusa e nel Canale di Sicilia, nell’ambito delle attività di soccorso ai migranti. L’esercitazione è stata anche occasione per la firma del nuovo Piano Operativo RaMoGe Pollution, con il quale i funzionari delle amministrazioni dell’Ambiente dei tre Paesi firmatari, hanno proceduto alla revisione dell’esistente Piano operativo, allo scopo di rendere sempre più attuali e sinergiche le azioni previste a tutela del Mar Ligure e del Santuario dei cetacei.