"Se il mare è azzurro...è anche merito della flotta gialla"

Servizi

Servizi:Esercitazioni

Nei giorni 16 e 17 settembre si è svolta, a circa 6 miglia a nord dell’Isola d’Elba, l’esercitazione internazionale antinquinamento Ramogepol 2014 condotta da Italia, Francia, Principato di Monaco e con la partecipazione della Spagna quale nazione associata, nella quale è stato simulato un incidente navale tra una petroliera ed una portacontainer con sversamenti a mare di circa 5000 m³ di greggio e l’immediato intervento di una task force internazionale antinquinamento.

L’esercitazione, alla quale ha presenziato il sottosegretario all’Ambiente, Silvia Velo, si è svolta nelle acque territoriali italiane in una zona ecologicamente sensibile (Santuario Pelagos/Arcipelago toscano) e ha visto la partecipazione attiva delle unità navali Castalia in convenzione con il Ministero dell’Ambiente TITO, JERZY ed ECOGIGLIO oltre al supporto della nave BONASSOLA che ha ospitato le Autorità internazionali, gli osservatori e la stampa.

La simulazione dell’inquinamento è stata attuata da una petroliera, messa a disposizione dall’Eni, attorno alla quale sono intervenuti mezzi aerei e navali di Italia, Francia e Spagna, assieme a numerosi esperti e tecnici del settore dei Paesi coinvolti ed una nave della Agenzia Europea per la Sicurezza Marittima (EMSA). Le attività sono state coordinate a livello strategico dal Ministero Ambiente e a livello operativo dalla Guardia Costiera.