"Se il mare è azzurro...è anche merito della flotta gialla"

Servizi

Servizi:Ricerca e sviluppo

Il progetto “e-Mooring” è finalizzato alla fruizione eco-compatibile delle aree nelle riserve marine e zone di mare adiacenti, grazie alla realizzazione di strutture e servizi per la gestione dei flussi diportistici e turistici con soluzioni non invasive ed ecologiche.

Il progetto si propone:

– creazione di strutture e servizi finalizzati ad una fruizione ecocompatibile dell Aree Marine Protette con l’obiettivo dell’incremento della presenza turistica;

-sostenibilità economica della AMP facendo di esse anche uno strumento di sviluppo socio-economico del territorio, di attrattività di investimenti e di creazione di posti di lavoro con figure professionali qualificate;

– sinergia con porti e approdi turistici esistenti, nonché con attività connesse quali diving, pesca turismo ed escursionismo;

– divulgazione promozionale dell’iniziativa all’estero

L’e-mooring prevede:

– campi boe con presidi di assistenza: impianti di orneggio realizzati seguendo i criteri di tutela ambientale nelle zone di mare e dei fondali marini delle Aree Marine Protette;

– sistema informatico di controllo centralizzato collegato con le zone di ancoraggio: network a disposizione di tutti gli utenti nazionali e stranieri per accedere agevolmente ai servizi erogati che permette una gestione eco-compatibile ed auto remunerativa dei flussi diportistici e turistici.

– centri nautici ecocompatibili: con strutture leggere di supporto a terra per operatori ed attrezzature e di un parco natanti per la fornitura di servizi aggiuntivi quali escursioni sottomarine guidate, water scooter elettrici, attrezzature diving con strumenti hi-tech, water-toys ecc.

La realizzazione del progetto si configura come una “attività produttiva” che opportunamente sviluppata ed incoraggiata può, in maniera significativa, contribuire al raggiungimento dell’autonomia gestionale e dell’equilibrio economico degli Enti Gestori così come previsto dall’art. 14 della legge n. 394/1991.

Il progetto, dal punto di vista della sostenibilità economica, si avvarrà delle linee finanziarie autonome ed economicamente auto-sostenibili.

E’ allo studio la possibilità di affiancare la gestione di strutture turistiche a terra private o pubbliche quali Fari e Manufatti demaniali, attualmente non in uso, da rivalorizzare in base a convenzioni con le Amministrazioni e/o soggetti privati interessati.